Accedi ai servizi

Comune di San Giuliano Terme Portale istituzionale dell'ente

Ripafratta, la Festa della Rocca 2020

inserita il: 18/09/2020 13:59

Ripafratta, la Festa della Rocca 2020

La tradizionale manifestazione si è tenuta domenica 13 settembre nella frazione sangiulianese: visite guidate, passeggiate, rafting, sapori e musica

Il borgo di Ripafratta e la sua Rocca, nel Comune di San Giuliano Terme, protagonisti di un'intera giornata dedicata alla scoperta del territorio, della sua storia e del suo paesaggio. L'edizione 2020 della "Festa della Rocca e del suo territorio", l'ottava, si è tenuta domenica 13 settembre nella frazione sangiulianese, dopo il rinvio di giugno a causa della pandemia. La manifestazione rientra nel cartellone del Settembre Sangiulianese.

La Festa ha compreso una giornata di visite guidate alla Rocca di San Paolino (percorso esterno) e al borgo di Ripafratta (di cui una teatralizzata), escursioni sul Monte Pisano e nella Valdiserchio al confine tra Pisa e Lucca; esperienze di rafting e kayak in Serchio, attività per i ragazzi (una passeggiata nel bosco e un laboratorio artigianale), un’esperienza di yoga e meditazione nel bosco, tiro con l'arco storico, attività sportive all'aria aperta, musica, street food di qualità, birra artigianale e gelato naturale.

"Il momento non è dei più facili e le normative anti-Covid ci hanno imposto modifiche al programma e attenzione al massimo livello - commentano dall’associazione Salviamo la Rocca, organizzatrice dell'evento in collaborazione con tante associazioni del territorio -. Siamo stati scrupolosi nelle procedure di sicurezza mantenendo allo stesso tempo i contenuti che da sempre sono legati alla storia, alla natura, al paesaggio, alla voglia di stare insieme ".

"Quella 2020 non è una Festa come le altre - è il commento dell'associazione - anche perché il Comune di San Giuliano Terme ha definitivamente approvato l'acquisizione della Rocca a patrimonio comunale. Una decisione che cambia completamente le prospettive per il recupero, aprendo una nuova fase nella decennale lotta per salvare il bene storico". Proprio in occasione della Festa è stato presentato e discusso il lavoro dell’Università di Pisa sul piano di recupero della Rocca in una la conferenza dal titolo "La Rocca di Ripafratta: prospettive di un recupero" a villa Danielli Stefanini, cuore della Festa a Ripafratta.

Novità di quest'anno anche un momento dedicato al confronto con la comunità locale, che ha avuto luogo la mattina. Salviamo La Rocca, che è la proloco di Ripafratta, metterà infatti in campo nelle prossime settimane una serie di progetti innovativi che riguarderanno nuovi servizi, nuove occasioni di sviluppo e il decoro del borgo. "La Festa è da anni un appuntamento importante per far scoprire il territorio e al tempo stesso perché la comunità locale ritrovi senso di appartenenza, identità e impegno - conclude l'associazione -. È anche l'occasione per avvicinarsi al lavoro di volontariato culturale e sociale che svolgiamo non sono in occasione della Festa ma durante tutto l'anno. I recenti successi dimostrano che questo impegno paga e che se vogliamo migliorare il luogo in cui viviamo dobbiamo darci da fare in prima persona".

Per informazioni: festa@salviamolarocca.it e 3398358584.

Lucia Scatena, vicesindaca di San Giuliano Terme: "La Festa della Rocca di Ripafratta è uno dei momenti più sentiti dai cittadini di San Giuliano Terme e si inserisce ormai nel solco di quelle manifestazioni 'tradizionali' della nostra comunità. Inserirla nel Settembre Sangiulianese è stato un piacere, soprattutto dopo che gli organizzatori sono stati obbligati a rimandare il classico appuntamento di giugno a causa del Covid-19. Non esistono frazioni periferiche e valorizzare e sostenere la festa della Rocca di Ripafratta lo testimonia, soprattutto dopo l'acquisizione dello splendido monumento che ha ottenuto il via libera dal Consiglio comunale di qualche mese fa".

Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme: "Sono molto felice che la festa della Rocca di Ripafratta ci sia stata anche in questo disgraziato 2020: è il segno che come comunità siamo uniti verso la ripresa, che deve essere graduale, è vero, ma soprattutto condivisa ed equilibrata. Ricordo che l'amministrazione comunale ha effettuato in quest'ultimo periodo un intervento di messa in sicurezza della piazza centrale del paese propedeutico al futuro progetto di riqualificazione con lastricato. Lo scorso luglio il Consiglio comunale ha dato il via libera all'acquisizione della Rocca di San Paolino e la festa 2020, sebbene spostata a settembre e in forma differente, ha certamente un altro sapore. Adesso l'impegno per concludere le pratiche deve essere massimo, poi testa e cuore al percorso di recupero reale, serio e definitivo".

(comunicato stampa congiunto Comune di San Giuliano Terme - associazione Salviamo la Rocca di Ripafratta)