Accedi ai servizi

Raccolta firme contro la propaganda nazifascista

inserita il: 29/12/2020 08:27

Raccolta firme contro la propaganda nazifascista

Anche il Comune di San Giuliano Terme aderisce alla raccolta firme per la legge di iniziativa popolare contro la propaganda nazifascista. Nel dettaglio: "Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti". (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 260 del 20 ottobre 2020).

Si parte lunedì 4 gennaio 2021. Le firme si possono depositare all'ufficio protocollo (via Niccolini 36) il lunedì (orario 10-13) e il giovedì (orario 14-16).

Lucia Scatena, vicesindaco di San Giuliano Terme con delega alla memoria storica: "Prosegue il nostro lavoro per mantenere ben salda la comunità di San Giuliano Terme alla sua memoria storica e ad allargarla a storie e personalità che hanno rilevanza nazionale e internazionale. Si tratta di un lavoro che, però, deve restare ancorato alla realtà e all'attualità: purtroppo la propaganda fascista e i movimenti che al fascismo si ispirano restano attivi e a questo dobbiamo opporci per ricordarci che la libertà di cui godiamo, anche in tempo di pandemia, resta una cosa preziosa da proteggere".

Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme: "Aderiamo convintamente a questa raccolta firme. Anche in questo periodo difficile non va scordato da dove veniamo, onorando e celebrando chi ci ha consegnato in eredità la libertà di cui godiamo, e allo stesso tempo contrastando chi a quella libertà si è sempre opposto. Ricordo a ogni occasione che siamo Medaglia d'argento al merito civile proprio per l'antifascismo".

Affinché questa proposta di legge passi, occorrono almeno 50.000 firme. Il presidente del comitato promotore, di cui fanno parte, tra gli altri il nipote di Ferruccio Parri (omonimo), Adelmo Cervi (figlio di Aldo Cervi) e Silvia Calamandrei (nipote di Piero), è il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona.
Maggiori informazioni e modulistica sul sito dell'Anagrafe Nazionale Antifascista: https://anagrafeantifascista.it/.