Accedi ai servizi

Comune di San Giuliano Terme Portale istituzionale dell'ente

Servizi educativi 2020/2021. Attività finanziate con il contributo POR FSE 2014-2020

Anno educativo 2020/2021
La Regione Toscana anche per l'anno educativo 2020-2021 ha promosso e sostenuto nel territorio regionale l'offerta di servizi educativi per la prima infanzia (bambini di 3-36 mesi di età) investendo risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo (POR FSE 2014-2020) su servizi di educazione ed accoglienza per l'infanzia a favore dei nuclei familiari con minori, al fine di assicurare le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini nonché favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro.
Il Comune di San Giuliano Terme, partecipando al relativo bando regionale (approvato con decreto dirigenziale n.10094 del 2020) beneficia di un contributo per l’anno educativo in corso di € 104.734,37.
I servizi e gli interventi finanziati sono i seguenti:

- Frequenza di servizi educativi privati accreditati con fruizione di agevolazione economica – buoni servizio regionali
Ogni anno le famiglie che, in sede di domanda di accesso ai servizi educativi comunali per la prima infanzia, dichiarano interesse alla frequenza di analoghe strutture private accreditate possono usufruire di un’agevolazione economica per l’abbattimento della relativa quota di frequenza, da finanziare con i fondi regionali. La finalità è quella di ridurre la lista di attesa per i nidi comunali dando la possibilità di frequentare le strutture private in convenzione con trattamento economico analogo a quello dei servizi pubblici, per favorire l'accessibilità e la fruibilità dei servizi per l'infanzia.
Per l’anno educativo 2020/21 con le risorse regionali assegnate a questa Amministrazione sono state accolte le richieste di inserimento in strutture educative private di n.10 bambini.


- Latte e miele – centro per bambini e famiglie
Il Centro per bambini e famiglie denominato “Latte e Miele” si trova in via Erbosa n.1 nella frazione di S. Andrea in Pescaiola e sarà attivo da novembre a giugno.
Nel Centro vengono accolti bambini della fascia di età fino a 3 anni insieme ai loro genitori o altra persona adulta. Il servizio si configura come un'ulteriore offerta di fronte alle richieste delle famiglie di servizi per la prima infanzia qualificati dal punto di vista educativo ed in applicazione dei diritti dei bambini al gioco ed alla cura da parte degli adulti.
Si tratta di uno spazio adeguatamente attrezzato che consente ai bambini di giocare con altri bambini, alla presenza di educatori professionali, che sollecitano e facilitano anche i genitori a giocare con i propri figli e con quelli di altri in spazi meno angusti e più stimolanti rispetto a quelli domestici. I genitori socializzano con altri genitori e vengono rinforzati nelle loro competenze genitoriali.
Oltre al gioco libero, vengono organizzati laboratori (manipolazione del cibo, costruzione di giocattoli, pittura, collage, disegno, travestimenti, giardinaggio, musica, lettura), feste, incontri a tema rivolti agli adulti con la presenza di esperti.
Il Centro è aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 19, oltre all'apertura mattutina del mercoledì con orario dalle 9.30 alle 12, dedicata ai bambini della fascia di età 0-12 mesi e alle loro mamme. Saranno proposte attività quali il massaggio, la danza, lo yoga, il gioco, il movimento e affrontate tematiche educative proprie della genitorialità quali la relazione, l'ascolto, le autonomie, le regole, l'alimentazione.

- Nidi Comunali
Una parte del finanziamento regionale sarà destinata al sostegno delle spese di gestione inerenti il funzionamento dei servizi educativi comunali, con l'obiettivo di favorire l’accoglienza dei bambini e delle bambine nei nidi d’infanzia comunali a gestione indiretta. La finalità più generale è quella di garantire a tutti i bambini le stesse opportunità di educazione e cura, nonché di socializzazione e di gioco, per ridurre le disuguaglianze e le differenze sociali e favorire una crescita e uno sviluppo ottimali.